Agenti russi minacciano di reclusione i rappresentanti di Google e Apple

russo Si dice che i clienti prendano di mira Google E il una mela Dipendenti residenti nel paese in carcere.

Apparentemente, gli agenti si sono presentati alla porta della casa di un dirigente di Google a Mosca e gli hanno chiesto di rimuovere un’app dal suo Google Play Store su richiesta del presidente russo Vladimir Putin, riporta il Washington Post. menzionato.

Fonti hanno detto al giornale che un rappresentante di Apple a Mosca ha affrontato minacce simili.

Un agente di polizia controlla il suo smartphone mentre è di pattuglia al cancello d'ingresso dell'edificio dell'Ambasciata dell'Ucraina a Mosca, in Russia, giovedì 24 febbraio 2022. Fotografo: Andrey Rudakov/Bloomberg

Un agente di polizia controlla il suo smartphone mentre è di pattuglia al cancello d’ingresso dell’edificio dell’Ambasciata dell’Ucraina a Mosca, in Russia, giovedì 24 febbraio 2022. Fotografo: Andrey Rudakov/Bloomberg (Getty Images)

Diverse importanti società tecnologiche statunitensi con sede negli Stati Uniti hanno intrapreso azioni disciplinari contro la Russia da quando Putin ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio.

La Russia invade l’Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Google ha dichiarato giovedì che ora sospende temporaneamente la “grande maggioranza” delle attività commerciali in Russia dopo aver annunciato la scorsa settimana che gli annunci di Google saranno sospesi nel paese. I russi non possono più abbonarsi Google CloudOppure utilizza i servizi di Google Pay o monetizza i canali YouTube dalle visualizzazioni originarie del Paese.

Apple ha adottato misure per limitare il servizio di pagamento e Tutte le vendite di prodotti sono sospese In Russia la scorsa settimana. Secondo quanto riferito, le code della metropolitana a Mosca sono state bloccate poiché i russi non possono più utilizzare Apple Pay per spostarsi verso le stazioni ferroviarie.

Altre società tecnologiche statunitensi, tra cui Microsoft e IMB, nonché società di carte di credito statunitensi, hanno interrotto le attività in Russia.

Nel frattempo, Putin ha bloccato l’accesso dei russi alle società di social media americane Twitter e Meta, proprietaria di Facebook, Instagram e WhatsApp. Ha anche chiuso efficacemente la maggior parte delle testate giornalistiche indipendenti in Russia nel tentativo di controllare la narrativa che circonda la sua invasione dell’Ucraina.

Sanzioni russe: il disaccordo tecnico è negativo, ma la sospensione del servizio di credito è “insopportabile” per i cittadini comuni

Lo ha fatto anche Putin legislazione Comunemente indicato come “Hostages Act” del 2021, che essenzialmente costringe le società tecnologiche straniere a mantenere i propri dipendenti presso la sede centrale in Russia per fare affari lì.

Il rapporto tra il governo russo e le società tecnologiche americane è cresciuto sempre più negli ultimi due anni.

Il presidente russo Vladimir Putin presiede un incontro telefonico con i membri del governo russo a Mosca il 10 marzo 2022 (Foto di Mikhail Klementev/Sputnik/AFP) (Getty Images)

L’anno scorso, Apple e Google hanno rimosso un’app chiamata Voto intelligente, che ha organizzato l’opposizione a Putin, prima delle elezioni di settembre, dopo essersi inizialmente rifiutata di farlo. Le società hanno subito pressioni e minacce simili da parte del governo russo in quel momento per rimuovere l’app, secondo Financial Times.

Operatori umanitari e critici di Putin condannato il movimento. Leader russo allora prigione Il leader dell’opposizione e creatore di app Alexei Navalny nel febbraio 2021. Navalny lo era Avvelenamento 2020 ed è scampato alla morte.

Porta la tua attività FOX in movimento facendo clic qui

READ  Questa settimana gli Stati Uniti hanno consegnato centinaia di missili antiaerei Stinger all'Ucraina, affermano le fonti

Google e Apple affermano di seguire le leggi dei paesi esteri in cui operano. Hanno anche condannato le violazioni dei diritti umani universali.

Le società non hanno risposto immediatamente alle richieste relative al bollettino postale.

Paul Best di FOX Business e The Associated Press hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.