Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Il suo vice ha detto alla Galileus Web che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è disposto a parlare direttamente con il presidente russo Vladimir Putin, ma “non scenderà a compromessi con la posizione russa durante questi negoziati”.

Sebbene i colloqui tra i ministri degli Esteri ucraino e russo, che si sono tenuti giovedì nella città turca di Antalya, non abbiano prodotto progressi significativi, l’Ucraina non è stata molto ottimista sin dall’inizio, ha affermato Igor Zhovkva, vice capo dell’Ufficio del Presidente. Ucraina.

Questo è davvero positivo, ma purtroppo possiamo dire che non è il ministro degli Affari esteri della Russia a prendere la decisione finale. “La decisione finale di fermare la guerra, cessare il fuoco e ritirare le truppe è presa da una sola persona”, ha aggiunto, riferendosi apparentemente a Putin.

Zelensky è pronto a parlare: Zhovkva ha affermato che, sebbene Zelensky fosse pronto per una soluzione diplomatica, non aveva sentito personalmente né il presidente russo né i suoi aiutanti.

“L’ultima cosa che ho sentito da loro è stata che dobbiamo continuare a lavorare sotto il coordinamento di due delegazioni … Ma, guarda, anche gli accordi presi durante questi negoziati non sono stati presi”, ha detto Zhovkva, riferendosi all’iniziativa umanitaria corridoi in Ucraina, riferendosi ai corridoi umanitari In Ucraina “sono stati trattenuti dalle forze russe”.

Cosa l’Ucraina vorrebbe offrire: Zhovkva ha affermato che l’Ucraina è aperta alla neutralità “se il blocco della NATO non è attualmente pronto ad accettare l’Ucraina”.

“Ma allo stesso tempo, abbiamo bisogno di rigide garanzie di sicurezza per l’Ucraina, quindi queste orribili guerre, questa terribile aggressione non si ripeteranno in futuro”, ha aggiunto.

READ  Perché gli Stati Uniti hanno rifiutato il piano della Polonia di inviare aerei da combattimento in Ucraina

Zhovkva ha detto che l’Ucraina vuole lavorare con Putin e i suoi vicini per stabilire un sistema che ha chiamato “l’ordine di sicurezza rinnovato dell’Europa”.

“Il mio paese e il popolo ucraino meritano di entrare a far parte della famiglia europea… L’Ucraina sta lottando per la sicurezza di tutta l’Europa. Quindi, quando il presidente (francese) (Emmanuel) Macron parla di una possibile sicurezza europea, come può parlare senza Il presidente Zelensky al tavolo? Don La presenza del presidente Zelensky e dell’Ucraina nell’Unione europea?”, ha detto Zhovkva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.