Apple guadagna 5 miliardi di sterline in più non fornendo caricabatterie e auricolari con i suoi nuovi iPhone

Apple guadagna 5 miliardi di sterline in più non fornendo caricabatterie e auricolari con i suoi nuovi iPhone

  • Apple ha affermato che la mossa era quella di ridurre i rifiuti e ha elogiato l’ambiente quando ha affermato che le emissioni annuali di carbonio sarebbero state ridotte di due milioni di tonnellate.
  • I critici affermano che i clienti sono stati danneggiati dai prezzi costantemente elevati
  • Dal 2020, Apple addebita ai clienti £ 19 per una nuova presa o auricolari.
  • Gli esperti ritengono che Apple potrebbe risparmiare circa £ 27 per telefono

Apple ha guadagnato circa 5 miliardi di sterline non fornendo caricabatterie e auricolari con i suoi nuovi iPhone.

Il gigante della tecnologia ha affermato che la mossa, annunciata due anni fa, mirava a ridurre i rifiuti e ha ottenuto elogi da parte degli ambientalisti quando ha affermato che avrebbe ridotto le emissioni di carbonio annuali di due milioni di tonnellate, l’equivalente di togliere dalla strada 500.000 auto.

Ma i critici affermano che i clienti sono stati colpiti in tasca perché il ritiro di adattatori e auricolari non è stato accompagnato da un taglio di prezzo.

READ  Auricolari ANC Pro $ 139, 30% di sconto

Dal 2020, Apple ha addebitato £ 19 per una nuova presa o auricolari. I critici sostengono che se superasse tutti i risparmi, inclusa una riduzione stimata del 40% dei costi di spedizione perché un imballaggio più piccolo consente il 70% di dispositivi su ciascun pallet, i prezzi dell’iPhone sarebbero inferiori.

Dal 2020, Apple addebita ai suoi clienti £ 19 per un nuovo plug o auricolari.

Gli esperti ritengono che Apple, i cui nuovi iPhone costano fino a £ 1.549, potrebbe risparmiare circa £ 27 per telefono. L’analisi tiene conto del fatto che, sebbene adattatori e auricolari vendano per £ 19, sono molto più economici da produrre.

Ben Wood, analista senior di CCS Insight, ha dichiarato agli esperti di tecnologia: “Apple è il leader di mercato nel settore della telefonia nell’aiutare l’ambiente, con la rimozione di caricabatterie e cuffie una delle tante cose che fa. Ma ovviamente c’è un risparmio sui costi per Apple nella rimozione di caricabatterie e cuffie quando si vendono iPhone.

Da quando è stata annunciata la mossa, si ritiene che Apple abbia venduto 190 milioni di iPhone in tutto il mondo. I guadagni derivanti dalla rimozione di caricabatterie e auricolari, oltre a minori costi di spedizione, potrebbero ammontare a 5 miliardi di sterline, con una stima di 225 milioni di sterline aggiuntivi dalla vendita di accessori.

La quota del Regno Unito è stimata in oltre 280 milioni di sterline.

“Sappiamo che i clienti hanno raccolto gli adattatori e che la produzione di milioni di adattatori non necessari consuma risorse e aumenta la nostra impronta di carbonio”, ha affermato Lisa Jackson, Chief Environment Officer di Apple, nel 2020.

READ  L'immagine schematica trapelata afferma di mostrare le dimensioni reali del design ritagliato "tacca + pillola" di iPhone 14

Un portavoce di Apple ha dichiarato ieri sera: “Ci siamo prefissati l’obiettivo di essere carbon neutral entro il 2030. Un passo lungo il nostro percorso è ridurre i materiali utilizzati nei nostri prodotti e imballaggi. Ciò ha ridotto di 2 milioni di tonnellate di emissioni di carbonio e altri hanno seguito l’esempio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto