“Chiunque possa essere infettato sarà colpito”: i ricercatori vedono il picco di Omigron negli Stati Uniti – Conoscenza

Gli scienziati negli Stati Uniti stanno assistendo a una svolta nella lotta contro il mutante della corona altamente contagioso Omigran. Lei disse [die Mutante] Sta tornando alla velocità con cui è stato girato “, ha detto all’agenzia di stampa AP Ali Mogdat, un esperto di salute pubblica e professore all’Università di Washington a Seattle.

I modelli universitari prevedono che il numero di infezioni negli Stati Uniti raggiungerà il picco entro il 19 gennaio, una media di 1,2 milioni di casi al giorno. Dopodiché, i numeri diminuiranno in modo significativo, “perché chiunque possa essere colpito sarà colpito”, afferma Mogdat.

[Wenn Sie alle aktuellen Entwicklungen zur Coronavirus-Pandemie live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Il New York Times ha riferito che lunedì scorso i funzionari sanitari statunitensi hanno calcolato oltre 1,4 milioni di nuovi casi di corona, insieme a rapporti in ritardo dal fine settimana. Ogni giorno aumentano nuovi contagi, ricoveri e decessi. Come annunciato da Ali Mogdat, un punto di svolta nell’epidemia di corona ora sembra inimmaginabile.

Modello americano: molte più persone saranno interessate

A differenza degli Stati Uniti, il Regno Unito sembra girare un angolo nell’epidemia di corona. All’inizio di quest’anno, il governo ha annunciato un aumento del numero di casi, in alcuni casi più di 200.000 casi di corona al giorno. L’evento di sette giorni cade di nuovo dal 1° gennaio. Solo venerdì scorso sono stati contati 104.000 casi di corona. Il tasso di ricovero ospedaliero è leggermente ridotto.

Nonostante la prognosi positiva, gli esperti sottolineano che l’epidemia è imprevedibile e non può produrre rapporti a lungo termine. Lauren Ansel Myers, un modello Govt-19 dell’Università del Texas ad Austin, ha dichiarato all’agenzia di stampa AP che un gran numero di persone continua a essere infettato dal virus corona. Tuttavia, si aspetta che il numero di infezioni da corona negli Stati Uniti raggiunga il picco, che è già questa settimana.

READ  Ucraina: Esplosione in Bielorussia - Lukashenko sta ora intervenendo nella guerra? - Politica all'estero

[Lesen Sie auch: “Omikron auf sehr schnellem Vormarsch: ‘Eine sehr viel größere Bedrohung als Delta’”(T+)]

Allo stesso modo, Jack Lemieux, epidemiologo del Massachusetts General Hospital e professore di medicina alla Harvard Medical School, afferma: “Penso che sarà un inverno difficile, ma sarà il culmine. [der Omikron-Welle] Sembra che lo sarà nelle prossime settimane”, Lento è la “Harvard Gazette”.

“L’ondata di Omikron è durata alcune settimane in Sud Africa”, ha continuato Lemieux. “Posso solo immaginare che questa ondata negli Stati Uniti durerà per un tempo simile, forse anche un po’ di più”.

Il ritiro della variante Omigran segna una nuova fase nell’infezione da corona. Questo è in qualche modo evidente anche a livello locale. È così che Joseph Allen, professore di salute pubblica presso la Harvard School of Public Health, vede il picco di esposizione alla corona a Boston.

È stato riferito che l’esposizione alla corona è in calo nelle città degli Stati Uniti

Sabato, Allen ha previsto un “brusco calo” dei carichi di virus nelle acque reflue, un modo comune di studiare la diffusione della corona nelle città. Tre giorni dopo, ha condiviso un altro grafico del carico di virus nelle fogne della città della costa orientale degli Stati Uniti: “Sta succedendo come previsto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *