Circa 4,3 milioni di persone hanno lasciato il lavoro a gennaio poiché il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi

“È, sotto molti aspetti, il mercato del lavoro più ristretto di sempre”, ha affermato Julia Pollack, capo economista di ZipRecruiter. “I datori di lavoro devono giocare al tiro alla fune per ottenere mezzo dipendente”.

Il numero di persone che hanno lasciato il lavoro è leggermente diminuito, di 151.000, a gennaio. Tuttavia, il numero di dimissioni nel settore finanziario e assicurativo è aumentato di 30.000, un’indicazione che i colletti bianchi sono alla ricerca di nuove opportunità poiché molti uffici portano avanti i piani di riapertura.

L’ultimo rapporto arriva dopo mesi di costanti guadagni nel mercato del lavoro. L’economia statunitense ha aggiunto ben 678.000 posti di lavoro a febbraio, facendo scendere il tasso di disoccupazione a un minimo epidemico del 3,8%, ha riferito la scorsa settimana il Dipartimento del lavoro. Con l’aumento della forza delle assunzioni, molti americani, in particolare le donne e gli over 55, che hanno lasciato la forza lavoro all’inizio della pandemia, stanno gradualmente iniziando a tornare.

Tuttavia, le opportunità di lavoro – Ciò è aumentato di oltre il 55% da gennaio 2021 e continua a sovraperformare il personale disponibile. Ciò ha portato a una situazione in cui i lavoratori hanno sempre più il sopravvento, costringendo le aziende ad aumentare i salari e introdurre una serie di nuovi vantaggi per attrarre e trattenere i dipendenti.

“Abbiamo visto aumentare le assunzioni, le dimissioni e le offerte di lavoro nel 2021 poiché l’economia è cresciuta molto rapidamente”, ha affermato Jay Berger, capo economista di LinkedIn. “Il mercato del lavoro è molto teso, anche più rigoroso di quanto potrebbero suggerire misure convenzionali come il tasso di disoccupazione”.

READ  I senatori statunitensi presentano un disegno di legge sulle sanzioni crittografiche - Gli esperti affermano che è ampio e incostituzionale - Regolamento Bitcoin News

Infine, quasi 50 milioni di americani hanno lasciato o cambiato lavoro nell’ultimo anno. Pollack dice che si aspetta che l’alto tasso di tagli ai posti di lavoro continui nei prossimi mesi, poiché sempre più aziende inizieranno a chiedere ai lavoratori di tornare di persona. Più del 60% delle persone in cerca di lavoro ZipRecruiter ha affermato che preferirebbe i lavori a distanza.

“Flessibilità e lavoro a distanza stanno diventando sempre più importanti”, ha affermato. “Stiamo già vedendo che quando ti viene chiesto di tornare in ufficio, le persone si precipitano verso le uscite in cerca di opportunità che sono completamente fuori mano”.

Ad Austin, Michael Cano ha lasciato il suo lavoro di servizio clienti da 15 dollari l’ora all’inizio di gennaio dopo aver incaricato i manager di tornare in ufficio. Kanu, che vive con la sua giovane nipote, dice di non sentirsi al sicuro a lavorare in un edificio senza l’obbligo di mascherine nel momento in cui lavorava. Corona virus I casi erano alle stelle.

Nel giro di una settimana, aveva iniziato un lavoro ben pagato come spedizioniere per la città di Austin. Guadagna circa $ 20 l’ora e ha la possibilità di lavorare da casa quasi tutti i giorni. Quando deve presentarsi, è una delle poche persone in ufficio.

“È assolutamente perfetto”, ha detto il 42enne. “Sono così felice di aver smesso.”

Il boom economico, combinato con un crescente desiderio di equilibrio tra lavoro e vita privata, ha spinto milioni di persone a lasciare il lavoro in cerca di migliori opportunità. Ma alcuni che hanno lasciato il lavoro dicono che trovare un nuovo lavoro non è stato facile come speravano.

READ  Le case automobilistiche hanno interrotto la produzione sulla scia dell'invasione russa e anche altre società si stanno spingendo

Britta Rudd, che vive a Marinette, nel Wisconsin, ha lasciato il suo lavoro nel settore finanziario a gennaio dopo aver lavorato per mesi dalle 50 alle 60 ore settimanali con scarso supporto. Ha detto che lo stress del lavoro sta diventando debilitante e incide sulla sua salute.

“Non volevo lasciare il mio lavoro – amavo così tanto l’azienda per cui lavoravo”, ha detto Rudd, 31 anni, che era un revisore dei conti interno. “Ma ero in uno stato di stress costante e non potevo più farlo”.

Da allora Rudd ha fatto domanda per quasi 20 posti di lavoro, nel settore bancario e nella gestione del rischio, ma non ha mai ricevuto risposta da nessuno di loro. Aveva fatto affidamento sui risparmi per pagarla, anche se era preoccupata di rimanere senza soldi entro la fine del mese.

“Parte del motivo per cui ho lasciato il mio lavoro è perché hai sentito che il mercato è molto buono in questo momento e chiunque può uscire e trovare un lavoro”, ha detto. “Ma non è stata la mia esperienza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.