Cosa possiamo aspettarci da Caitlin Clarke e Angel Reyes al livello successivo?

Anche prima che milioni di persone si sintonizzassero per guardare Caitlin Clark vs. Angel Reese, parte 2 La partita ha avuto un'atmosfera competitiva tra Larry Bird e Magic Johnson.

Ma c'è una grande possibilità che non ci siano molti scontri forti tra i due a livello professionale. Ci vuole longevità per avere quel tipo di rivalità, e non è così semplice nella WNBA, dove i posti nel roster sono limitati e spesso (ma non sempre) vanno a giocatori complessivi pronti per la lotteria.

Clark dell'Iowa State, il principale candidato nazionale di quest'anno, è quasi garantito per essere la scelta numero 1 in assoluto nel Draft WNBA 2024, che si svolgerà il 15 aprile a New York. Reese, che si è dichiarato per il draft pochi giorni dopo la sconfitta dell'Elite Eight della LSU contro l'Iowa, ha prospettive più oscure dato il fatto che la maggior parte delle 36 scelte del draft sono state annullate prima del primo suggerimento della stagione.

Reese aveva 48 ore dopo l'ultima partita per dichiararsi al draft WNBA o rimanere al college. Aveva diritto a rimanere un ulteriore anno in base all’esenzione COVID-19.

ALBANY, NY - 01 APRILE: Caitlin Clark n. 22 degli Iowa Hawkeyes spara la palla su Angel Reese n. 10 dei LSU Tigers durante la prima metà del round Elite 8 del torneo di basket femminile NCAA alla MVP Arena il 01 aprile 2024 ad Albany, New York.  (Foto di Sarah Steer/Getty Images)

Kaitlin Clark dell'Iowa State, che è stata fotografata mentre segnava un gol contro Angel Reese della LSU lunedì nella finale regionale del torneo NCAA, è la favorita per diventare numero 1 nel draft WNBA. (Foto di Sarah Steer/Getty Images)

Prospettive professionali di Kaitlin Clark

Al numero 1 assoluto, Clark si unirà a una squadra in ascesa di Indiana Fever con la scelta numero 1 assoluta del 2023 e la vincitrice del Rookie of the Year Aaliyah Boston come partner pick-and-roll. È una coppia entusiasmante che i fan sono ansiosi di vedere, ma non aspettarti che Clark raggiunga una media di 30 punti a partita da professionista.

READ  Kevin Durant non parteciperà all'NBA All-Star Game 2022 dopo la morte di sua nonna

Il capocannoniere dello scorso anno è stata la guardia del Seattle Storm Jewell Lloyd, che ha segnato una media di 24,7 punti a partita. Quel numero mancava di poco la media di tutti i tempi di 25,2 punti stabilita da Diana Taurasi nel 2006. Clark non sarà in grado di dominare difensori veterani più grandi e più forti in un campionato incentrato sui migliori giocatori del mondo. Il suo debutto sarà contro il Connecticut Sun, che aveva la migliore difesa del campionato nel 2023 dietro l'attaccante Alyssa Thomas.

La visione e il QI di Clark la rendono una delle migliori candidate. Gli assist di Clarke sono un aspetto del suo gioco e i suoi record di gol sono stati eclissati nel corso della stagione. Molti dei suoi pass andranno a Boston, come ha fatto per il centro Monica Cignano per tre anni all'Iowa State.

Potrebbe volerci del tempo prima che gli altri compagni di squadra si abituino a giocare con Clark e alla sua capacità di trovare punti deboli nella difesa a cui nessun altro penserebbe. Le storie delle pratiche dello Stato dell'Iowa si concentrano su come i giocatori imparano a tenere la testa alta durante la transizione ed essere pronti a passare in qualsiasi momento. Lo Stato dell'Iowa è diventato così bravo perché aveva compagni di squadra che l'hanno imparato e sono rimasti con lui per tre o quattro anni.

Una volta che i suoi compagni di squadra di Fever si saranno abituati ai modi di Clark, potrebbe facilmente classificarsi tra i migliori playmaker del campionato. La stella del Las Vegas Ice Chelsea Gray (7,3 apg), la leader del New York Liberty Courtney Vandersloot (8,1) e il centro del Phoenix Mercury Natasha Cloud (6,2) competeranno tutti per la corona degli assist la prossima stagione.

READ  Le Migliori 10 cestino bicicletta anteriore del 2024: Scopri Ora Prima di Acquistare!

Clark ha dei momenti solidi in difesa, ma dovrà migliorare su quel lato della palla. L'allenatore dello Iowa State Lisa Bluder spesso nasconde Clark nelle guardie più deboli, in parte per mantenerla abbastanza fresca da abbattere 40 quando necessario, ma le squadre WNBA possono smascherarlo. Quel vantaggio difensivo ha fatto la differenza tra i due volte campioni WNBA Aces e i Liberty nelle finali del 2023. La maggior parte delle guardie esordienti che hanno una carriera da gol prolifica al college devono fare un salto difensivo nei primi anni a livello professionale.

Angel Reese deve affrontare domande sulla posizione del draft

Reese è un giocatore d'élite con abilità con la palla e una forte etica del lavoro per ottenerla. Questo da solo potrebbe aiutarla a rimanere nel roster, così come la sua difesa. Ma non ha sviluppato altre parti del suo gioco. Reese non è un forte tiratore fuori dall'area e certamente non dal perimetro. Doveva fare quei tiri nel torneo NCAA e non sembrava a suo agio.

Questo è il più grande punto interrogativo e le squadre dovranno essere pazienti, un lusso che solo poche squadre nella WNBA hanno. Anche se Reese rimane nel roster, non dominerà come al college.

La cosa più importante contro Reese è che non ci sono abbastanza posti nella WNBA e le squadre non hanno lo spazio nel roster per sviluppare un giovane giocatore quando potrebbero mantenere un veterano esperto. La maggior parte delle squadre porta con sé un minimo di 11 giocatori per rimanere sotto il tetto salariale. Ciò significa circa 132 posti nel roster per più di 12 squadre, con altri 11-12 posti in arrivo nel 2025 con un team di espansione della Bay Area.

READ  Hector Garcia cade, sconvolge Chris Colbert per vincere la decisione al WBA Eliminator

Se un giocatore non partecipa alla lotteria, la squadra che lo sceglie diventa più importante di quella dove viene scelto. È normale rinunciare alle scelte del secondo e terzo round – e anche alle scelte tardive del primo round – in una data di riduzione del roster perché non c'è abbastanza spazio limite.

C'è un collegamento con Clark in questo. Prima della stagione 2019, i Dallas Wings hanno rinunciato all'ex attaccante dell'Iowa e MVP di Naismith Megan Gustafsson come parte dei tagli finali al roster. Gustafson, che non si è sovrapposto a Clark all'Iowa State, è stata la scelta numero 17 in assoluto (quinta al secondo turno) dopo aver guidato la divisione I della NCAA segnando due volte e finendo tra i primi cinque rimbalzando due volte.

Il CEO di Wings Gregg Beebe disse all'epoca che Gustavon aveva il talento e le capacità per giocare, ma il roster non poteva accoglierla. Tornò più tardi quella stagione con un contratto difficile mentre sostituiva un giocatore infortunato, e rimase in campionato per la sua quarta squadra in sei anni. Gli Aces l'hanno ingaggiata dopo aver segnato il miglior risultato di squadra di 7,9 punti in 15,1 minuti a partita a Phoenix.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto