Fitch ha declassato la New York Commercial Bank a spazzatura, con l'aggravarsi del rating di Moody's

(Bloomberg) – Fitch Ratings ha declassato New York Community Bancorp a spazzatura, e Moody's Investors Service ha abbassato ulteriormente il suo rating, un giorno dopo che l'istituto di credito immobiliare commerciale ha dichiarato di aver scoperto “debolezze materiali” nel modo in cui tiene traccia dell'esposizione ai prestiti.

I più letti da Bloomberg

Fitch ha abbassato il rating di credito a lungo termine della banca a BB+, un livello sotto l'investment grade, da BBB-, secondo una dichiarazione rilasciata venerdì. Moody's, che il mese scorso aveva declassato la banca a spazzatura, ha declassato il suo rating emittente da Ba2 a B3.

Fitch ha affermato che la scoperta delle debolezze della banca “ha spinto a riconsiderare i controlli della Banca di New York sull'adeguatezza delle riserve, in particolare rispetto alla sua esposizione concentrata nel settore immobiliare commerciale”.

Per saperne di più: La New York Commercial Bank sottolinea i punti deboli nel monitoraggio dei prestiti e nomina un nuovo CEO

L'annuncio fatto giovedì dalla banca di dover supportare le revisioni dei prestiti ha riacceso le preoccupazioni degli investitori circa la potenziale esposizione della società nei confronti dei proprietari commerciali in difficoltà, compresi i proprietari di appartamenti a New York. Venerdì il titolo è sceso del 26%, anche se la società ha affermato di non aspettarsi che le debolezze del controllo portino a modifiche nei suoi accantonamenti per perdite su crediti.

“Moody's ritiene che la New York Commercial Bank potrebbe dover aumentare gli accantonamenti per le perdite su crediti nei prossimi due anni a causa del rischio di credito sui suoi prestiti d'ufficio”, ha dichiarato l'agenzia di rating in un comunicato. Ha anche citato “significativi rischi di ripricing sui suoi prestiti multifamiliari”.

READ  Futures Dow: il rally del mercato si avvicina ai minimi durante l'invasione dell'Ucraina, l'aumento dei tassi della Fed è imminente; cosa dovrebbe essere fatto

Le azioni della NYCB hanno chiuso la settimana a 3,55 dollari, portando il calo quest'anno al 65%.

“La società ha una forte liquidità e una solida base di depositi”, ha dichiarato venerdì in una nota l'amministratore delegato Alessandro Dinello, che è subentrato questa settimana. “Sono fiducioso che metteremo in atto il nostro piano di trasformazione per offrire un maggiore valore per gli azionisti”.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2024 Bloomberg L.P

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto