Giochi paralimpici invernali: gli atleti russi e bielorussi non gareggeranno ai Giochi del 2022 dopo molteplici proteste, riferisce ABC

La decisione arriva meno di un giorno dopo che l’IEC ha inizialmente consentito agli atleti di entrambi i paesi di competere come giocatori neutrali sotto la bandiera e l’inno delle Paralimpiadi.

Il presidente dell’IPC Andrew Parsons ha dichiarato mercoledì che gli atleti russi non dovrebbero essere visti come “aggressori” e che il consiglio di amministrazione dell’organizzazione non aveva l’autorità per bandire completamente gli atleti a causa della sua costituzione.

Tuttavia, giovedì il Comitato internazionale di atletica leggera ha dichiarato in una dichiarazione che molti Comitati Paralimpici Nazionali (NPC), squadre e atleti stanno ora minacciando di non competere e che la situazione nei villaggi degli atleti sta “escalando”. […] E garantire la sicurezza degli atleti è diventato inaccettabile”.

“Non c’è stata alcuna colpa sua, la guerra è ora arrivata a questi giochi e dietro le quinte molti governi hanno avuto un impatto sul nostro amato evento”, ha detto Parsons.

“Nel prendere la nostra decisione ieri, stavamo guardando alla salute a lungo termine e alla fattibilità del Movimento Paralimpico. Siamo incredibilmente orgogliosi dei principi e dei valori che hanno reso il Movimento Paralimpico quello che è oggi.

L'Ucraina invierà una delegazione al completo alle Paralimpiadi invernali del 2022

“Tuttavia, ciò che è chiaro è che la situazione in rapida escalation ora ci ha messo in una posizione unica e impossibile, molto vicino all’inizio dei Giochi.

“Nelle ultime 12 ore, un gran numero di membri è stato in contatto con noi ed è stato molto aperto, e ne sono grato. E ci hanno detto che se non riconsideriamo la nostra decisione, ora ha il potenziale avere gravi conseguenze per i Giochi Paralimpici Invernali del 2022 a Pechino. .

“Molti NPC, alcuni dei quali sono stati contattati da governi, squadre e atleti, minacciano di non gareggiare.

READ  Vladimir Putin è stato privato del titolo di judo durante l'invasione dell'Ucraina

“Con questo in mente, e al fine di preservare l’integrità di questi giochi e la sicurezza di tutti i partecipanti, abbiamo deciso di rifiutare le iscrizioni di atleti di RPC e NPC Bielorussia.

“Agli atleti con disabilità dei paesi colpiti, siamo profondamente dispiaciuti che siate stati colpiti dalle decisioni che i vostri governi hanno preso la scorsa settimana per violare la tregua olimpica. Siete le vittime delle azioni dei vostri governi”, ha aggiunto Parsons.

Un totale di 71 atleti paralimpici russi e 12 bielorussi, insieme a mentori di entrambi i paesi, gareggeranno ai Giochi, che inizieranno venerdì con la cerimonia di apertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.