Gli investitori hanno acquistato un calo mercoledì

Gli investitori hanno versato quasi 9 miliardi di dollari in fondi negoziati in borsa statunitensi mercoledì, secondo gli ultimi dati sui flussi di FactSet.

L’SPDR S&P 500 ETF Trust ha rappresentato più della metà di questi afflussi, portando a circa $ 4,9 miliardi, il massimo dall’ultimo giorno di chiusura record dell’S&P 500, il 3 gennaio. Altri 3,2 miliardi di dollari sono andati all’Invesco QQQ Trust per tracciare le 100 maggiori società del Nasdaq Composite, raggiungendo il massimo in 11 mesi.

Giovedì l’ETF SPDR è sceso dell’1,3%, portando la sua perdita finora quest’anno al 12%, mentre l’ETF di Invesco è rimasto sostanzialmente piatto, lasciando il 17% nel 2022. I dati sul flusso di giovedì non saranno disponibili fino alla chiusura del mercato.

Finora, i flussi non sono stati in grado di mantenere standard elevati. Entrambi gli indici sono stati duramente colpiti questa settimana quando gli investitori hanno reagito all’escalation della Russia nel conflitto in Ucraina, con l’S&P 500 che è scivolato in territorio di correzione e il Nasdaq Composite che si è avvicinato al mercato ribassista.

Tuttavia, gli analisti stanno ancora invitando gli investitori a rafforzare la loro esposizione alle società statunitensi, affermando che sono in una posizione migliore per affrontare gli effetti economici di ricaduta dell’incursione russa.

“Anche se è probabile che le tensioni in Ucraina persistano almeno a medio termine, continuiamo a favorire i mercati azionari nazionali rispetto a quelli internazionali”, ha scritto giovedì ai clienti Scott Wren, analista di mercato globale senior presso il Wells Fargo Investment Institute.

Ha aggiunto che la banca preferisce i titoli grandi e medi, con un equilibrio tra titoli in crescita e settori economicamente più sensibili.

READ  Ford spedisce e vende SUV Explorer con chip mancanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.