Il giapponese Kishida e l’indiano Modi discutono della risposta alla crisi ucraina

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida parla durante una conferenza stampa presso la residenza ufficiale del primo ministro il 25 febbraio 2022, Tokyo, Giappone. Rodrigo Reyes Marin/Paul tramite Reuters/File Photo

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

MUMBAI (Reuters) – Il primo ministro giapponese Fumio Kishida sabato ha detto al suo omologo indiano Narendra Modi che l’invasione russa dell’Ucraina ha scosso le “fondamenta del sistema internazionale” e ha chiesto una risposta chiara.

India e Giappone sono parti del Quartet Security Dialogue, un quadro di sicurezza che include anche Stati Uniti e Australia, ma l’India è l’unico membro del Quartetto che non ha condannato l’invasione.

Il Giappone ha imposto sanzioni a dozzine di individui e organizzazioni russe da quando ha lanciato quella che la Russia chiama la sua “operazione militare speciale” in Ucraina e ha accettato i rifugiati ucraini.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

“Noi (Kishida e Modi) abbiamo sottolineato che qualsiasi cambiamento unilaterale dello status quo con la forza non può essere condonato in nessuna regione, ed è necessario cercare una risoluzione pacifica delle controversie sulla base del diritto internazionale”, ha detto Kishida ai giornalisti dopo aver incontrato Modi a Nuova Delhi.

Kishida ha anche annunciato l’intenzione di investire 5 trilioni di yen (42 miliardi di dollari) in India in cinque anni. L’India ha firmato accordi con le unità della Suzuki Motor Company giapponese (7269.T) Investire circa 1,4 miliardi di dollari per produrre auto elettriche e batterie nello stato del Gujarat di Modi – che prevede anche un programma di rottami di auto – ma non era chiaro se questo facesse parte dei 5 trilioni di yen totali.

READ  Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro gli oligarchi russi e affermano di conferire potere a Putin

I leader hanno espresso la loro serietà per il conflitto in Ucraina e per la crisi umanitaria. Modi ha rifiutato di commentare direttamente l’Ucraina, ma ha osservato che gli incidenti geopolitici “presentano nuove sfide”.

Il ministro degli Esteri indiano Harsh Vardhan Shringla ha detto ai giornalisti che i due leader “hanno valutato le implicazioni più ampie soprattutto per la regione indo-pacifica. Hanno sottolineato l’importanza della sicurezza degli impianti nucleari in Ucraina”.

Gli IDE giapponesi in India riguardavano principalmente i settori delle automobili, delle apparecchiature elettriche, delle telecomunicazioni, dei prodotti chimici e dei prodotti farmaceutici. Dal 2000, gli investimenti in India sono ammontati a circa 27,28 miliardi di dollari.

Nel 2020, i due paesi hanno firmato un accordo di acquisizione e servizio congiunto che consente una scorta reciproca di cibo, carburante e altre forniture tra le loro forze di difesa.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Joo Min Park e Kentaro Sugiyama a Tokyo; Montaggio di Kirsten Donovan e David Holmes

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.