Il presidente dell’Ucraina critica l'”appeasement” dell’Occidente per l’aggressione di Putin

Sabato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato una feroce critica all’inerzia dell’Occidente contro l’aggressione russa, sostenendo che l’Ucraina ha servito da “scudo” negli ultimi otto anni e che l’architettura di sicurezza europea è completamente fallita.

Perchè importa: Il discorso da vicino di Zelensky alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco è arrivato solo il giorno dopo Il presidente Biden ha avvertito Che il presidente russo Vladimir Putin ha preso la decisione di invadere l’Ucraina e che intende prendere di mira Kiev.

  • Funzionari statunitensi avevano esortato Zelensky a non lasciare il Paese, ma dopo il suo discorso ha affermato che era importante non mostrare “panico” o consentire che si prendessero decisioni senza l’Ucraina.
  • “Semplicemente metterci nelle bare e aspettare l’arrivo dei soldati russi non è qualcosa che faremmo”, ha detto Zelensky in una sessione di domande e risposte dopo il discorso.
  • un pericolosa escalation Nella regione separatista filo-russa dell’Ucraina orientale, ciò ha portato a temere che il Cremlino stia inventando un pretesto per un’invasione nei prossimi giorni.

La grande immagine: Zelensky ha iniziato il suo discorso ricordando L’indirizzo di Putin alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco nel 2007, dove il presidente russo ha definito “estremamente pericoloso” l’ordine globale guidato dagli Stati Uniti e l’espansione verso est della NATO.

  • Un anno dopo, Putin ha invaso la Georgia usando molte delle stesse tattiche che i funzionari statunitensi dicono che sta provando ora.
  • Poi, nel 2014, Putin ha annesso la Crimea e ha innescato un’insurrezione filo-russa nell’Ucraina orientale che continua ancora oggi.

cosa stanno dicendo: “Come siamo finiti nella più grande crisi di sicurezza dalla fine della Guerra Fredda? Per me, come capo di un Paese che ha perso parte del suo territorio, migliaia di persone, un Paese circondato da 150.000 soldati ai nostri confini, la risposta è ovvia”.

  • Ha continuato: “Ha quasi distrutto l’architettura di sicurezza dell’Europa e oltre. Ormai è troppo tardi per parlare di riformarla. È tempo di un nuovo approccio”.
  • “15 anni fa, è stata la Federazione Russa a fare una dichiarazione qui sfidando il sistema di sicurezza globale. Come ha risposto il mondo? Appeasement”.
READ  La Germania registra oltre 27.000 rifugiati dall'Ucraina

Zelensky è andato a criticare la NATO Affermando di avere una politica della “porta aperta”, pur rifiutandosi di far entrare l’Ucraina, ha invitato l’alleanza a fornire un lasso di tempo per l’eventuale adesione del suo paese.

  • “Sii onesto”, ha detto Zelensky. “Le porte aperte sono buone, ma abbiamo bisogno di risposte aperte. Non anni e anni di domande chiuse”. Ha aggiunto che l’Ucraina non sarebbe una “zona cuscinetto” tra la Russia e l’Occidente.
  • Zelensky ha anche criticato l’Occidente per aver affermato che Putin ha preso la decisione di invadere, ma non ha imposto sanzioni fino all’inizio dell’attacco: “Cosa stai aspettando? Non abbiamo bisogno di sanzioni dopo il bombardamento, dopo che non abbiamo confini, né fa l’economia, quindi perché ne abbiamo bisogno allora?”

Linea di fondo: ha detto Zelensky prima di ricevere una standing ovation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *