In un’intervista al politologo Savar: “La Russia non ha armi ad alta tecnologia”

L’invasione russa dell’Ucraina si è fermata e ora i civili stanno affrontando sofferenze ancora maggiori. Allo stesso tempo sono in corso le trattative. Ma la Russia può ancora essere un partner? Quanto è grande il rischio di un attacco o di un attacco nucleare nella regione della NATO? Frank Sauer, professore di politica alla Bundeswehr University di Monaco, risponde in un’intervista.

ntv.de: La guerra è durata quasi due settimane. L’esercito russo si è ingannato?

Frank Sauer: Devi stare attento nelle decisioni di emergenza perché vediamo solo una parte di quello che è successo. Dopotutto, vediamo la storia ucraina. Ma ora posso dire con certezza che la Russia sta ottenendo risultati significativamente peggiori del previsto in vari campi, compreso quello militare.

Per alcuni sì, il vecchio materiale verrà spedito prima e i nuovi serbatoi arriveranno a un certo punto. Secondo te, ci sono prove per questo?

Frank Sauer Foto di Uni Bundeswehr.jpg

Il Dr. Frank Sauer insegna e ricerca presso l’Università della Bundeswehr di Monaco ed è specializzato in politiche di sicurezza, di cui discute regolarmente sul podcast “Sicherheitshalber”.

Naturalmente, consideriamo molte cose importanti in Russia. Vediamo carri armati T72, T80, questi veicoli da combattimento di fanteria, alcuni dei quali sono negli anni ’70 e ’80. Potrebbero esserci fino a venti nuovi carri armati in Russia, come il T14 Armata – dubito che dieci di loro funzionino davvero, per non parlare di essere pronti per la guerra. Quindi non è sorprendente per me che nessuna arma ad alta tecnologia sembra essere ancora disponibile.

Pensi che la Russia stia sanguinando ora perché sta usando tattiche come la Siria?

Ho paura, sì.

È ancora possibile stimare ciò che Putin vuole davvero ottenere? Rilassato, non ha molto da guadagnare.

Non vedo alcun motivo per presumere che Putin voglia qualcosa di diverso da quello che ha detto dall’inizio. Penso che voglia l’integrità territoriale dell’Ucraina, la sovranità dell’Ucraina e l’eliminazione dell’Ucraina come paese separato. Per fare questo, deve rovesciare il governo Zhelensky e stabilire un governo in cui può influenzare direttamente. Non sembra infastidirlo ulteriormente che questo obiettivo politico non possa più essere raggiunto nonostante una lunga vittoria militare. Almeno puoi dirlo dall’esterno.

READ  40 La migliore forno microonde incasso samsung del 2022 - Non acquistare una forno microonde incasso samsung finché non leggi QUESTO!

I ministri degli esteri di Ucraina e Russia si incontreranno giovedì. Cosa ti aspetti da esso?

Non tanto. Spero che la Russia continuerà a insistere sulla sua massima richiesta. In linea di principio, la Russia richiede la piena resa dell’Ucraina e negoziati in conformità con gli ordini russi. Inoltre, mi sembra che Putin voglia usare mezzi militari per cambiare la situazione negoziale a suo favore. Se avrà successo, a un certo punto l’Ucraina dovrà fare concessioni. L’Ucraina non sembra gradire al momento, quindi questi colloqui sono un ostacolo. In linea di principio, la Russia richiede la completa autosufficienza. Comprensibilmente, l’Ucraina rifiuta e si difende con veemenza.

La Russia può ancora essere un partner negoziale? Hai bisogno di una sicurezza minima.

Il mio background è davvero nel controllo degli armamenti e ho visto poco delle difficoltà che la Russia ha causato alla comunità internazionale o almeno ai partner negoziali occidentali negli ultimi anni. Dopo la fine del conflitto est-ovest, la speranza che alcune apparecchiature per il controllo delle armi potessero essere costruite quasi del tutto svanì con l’invasione di Putin. Con fiducia e con grande sforzo, per molti anni e decenni a venire, torneremo a uno stato in cui è possibile riconquistare la fiducia, al fine di ridurre collettivamente i rischi per tutti i soggetti coinvolti. Nessuno vuole tornare a quella tesa situazione della Guerra Fredda in cui due gruppi completamente intransigenti si fronteggiano e continuano a minacciare la proliferazione nucleare. Solo una cosa è chiara: Putin ci ha respinto di decenni. L’Europa occidentale in particolare sta ora sviluppando posizioni completamente diverse e si sta concentrando maggiormente sulla propria capacità di difendersi.

READ  Guerra contro l'Ucraina: la Russia continua ad attaccare le città

Sai qualcosa su come finirà la guerra in Ucraina?

Sono possibili diverse varianti. Sull’integrazione della secessione dell’Ucraina. La Russia sta ancora facendo grandi progressi attraverso il sud. Se Odessa è sotto il controllo russo e ha una o due città nel sud e un ponte terrestre dalla Crimea all’Ucraina orientale, si potrebbe considerare difficile deviare. Se cade anche Kiev, ovviamente è possibile una nuova variante. Successivamente, riceverai una sezione del paese a ovest della linea di confine delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk. Ma il sistema di Putin rischia di esplodere e la guerra potrebbe finire in questo modo. In questo modo, l’Ucraina può essere completamente libera dall’influenza russa. Non riesco a vedere la sfera di cristallo. A questo punto, di certo non mi aspettavo che la guerra finisse presto. Spero che Putin sia fermo nei suoi obiettivi militari e li persegua più lentamente, ma fermamente e lentamente di quanto si aspettasse. Con conseguenze catastrofiche per i civili in Ucraina.

Pensi che l’offensiva russa nella regione della NATO sia realistica?

A questo punto, penso che la Russia stia cercando di individuare il cyberspazio. Tuttavia, è ipotizzabile un attacco accidentale. Il convoglio che trasportava le armi viene colpito. Oppure un aereo russo entra accidentalmente nello spazio aereo baltico. Questo rischio è assolutamente reale. Non mi aspetto un attacco di routine sul territorio della NATO perché Putin non ha fatto alcun rumore in quella direzione. Per quanto ne so, non esiste una cosa del genere sul campo. Anche perché la NATO ha reagito immediatamente e ha rafforzato le sue forze negli Stati membri dell’Europa orientale.

READ  40 La migliore toilette portatile del 2022 - Non acquistare una toilette portatile finché non leggi QUESTO!

Come valuta l’uso da parte di Putin delle “armi preventive”? Un attacco nucleare sarebbe suicida, vero?

Beh, dipende molto. La sua dichiarazione è stata inizialmente solo un segnale politico. Osservando i movimenti effettivi dell’ordigno nucleare in Russia, non ci sono eventi speciali che indichino che si sta preparando qualcosa o che il livello di allerta sia stato in qualche modo aumentato in modo significativo. Alcuni U-Boot hanno lasciato il porto, ma alcuni sono tornati. Alcuni ICPM mobili si sono scatenati, ma potrebbe essere stato un ciclo normale. Niente di grande è aumentato di numero. Non vi è alcun suggerimento che in futuro ci si dovrebbe aspettare energia nucleare sul campo di battaglia. In questo senso, è possibile che il messaggio di Putin sia ancora ascoltato. La NATO e l’amministrazione statunitense lo hanno fatto, hanno risposto correttamente, l’hanno tranquillamente accettato e non hanno risposto allo stesso modo. Putin ha indicato il suo arsenale nucleare: “Per favore, non dimenticare che tutte le tue sanzioni e forniture di armi all’Ucraina. Siamo certamente lontani dallo scambio di attacchi con armi nucleari strategiche. Putin sa anche che il primo tiratore è il secondo morto. La situazione del pubblico mi preoccupa ancora di più.

Molti esperti dicono che alla fine vincerà la Russia. Ha senso l’opposizione degli ucraini?

La decisione non è nelle nostre mani. È determinato dall’Ucraina. Abbiamo parlato solo a lungo sopra le loro teste. Se l’Ucraina vuole combattere, se ha tutto il diritto di difendersi, possiamo sostenerla al meglio delle nostre capacità. Ma ora per determinarlo dall’esterno e secondo il motto: “Farai meglio ad arrenderti! Allora non sarà peggio”. No, non è il mio atteggiamento.

Volker Peterson ha parlato con Frank Sauer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.