La Russia incolpa l’Ucraina – annuncia altri attacchi

L’esercito ucraino è stato recentemente in grado di rallentare i progressi della Russia nella capitale Kiev. Ora il Cremlino afferma di aver deliberatamente fatto marcia indietro su possibili negoziati, fino ad ora.

La Russia ha annunciato sabato che stava espandendo la sua offensiva militare in Ucraina. Il ministero della Difesa ha dichiarato a Mosca che alle forze armate era stato ordinato di “estendere l’offensiva in tutte le direzioni”. L’ordine è stato giustificato dal rifiuto dell’Ucraina di negoziare con la Russia.

La leadership ucraina ha negato le accuse. Il consigliere presidenziale Mykhailo Podolak ha accusato il governo russo di mentire: “I tuoi commenti sulla cancellazione dei colloqui fanno parte della tua tattica”, ha detto Podolak in una dichiarazione sabato. “Vogliono mettere i negoziati in un vicolo cieco prima ancora che inizino”. Podolak ha chiesto che i negoziati per gli interessi degli ucraini e del governo ucraino portino a una “soluzione onesta”.

Ucraina: “Solo colloqui su vasta scala”

Podolak ha anche criticato la dichiarazione del Cremlino secondo cui la Russia aveva interrotto la sua offensiva venerdì sera mentre i colloqui erano in sospeso. La verità ha mostrato che questa era una bugia. “I combattimenti sono brutali con la massima intensità. Proprio perché il presidente (Volodymyr) Zhelensky ha deliberatamente rifiutato condizioni inaccettabili e avvertimenti finali per l’Ucraina. Solo colloqui su vasta scala”.

Un edificio residenziale a Kiev è stato colpito da un bombardamento sabato notte: le truppe russe cercano di conquistare la capitale ucraina da diverse angolazioni.  (Fonte: Reuters/Gleb Garanich)Un edificio residenziale a Kiev è stato colpito da un bombardamento sabato notte: le truppe russe cercano di conquistare la capitale ucraina da diverse angolazioni. (Fonte: Gleb Garanich / Reuters)

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyi ha proposto due volte colloqui e venerdì il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha chiesto una mediazione tra i due paesi.

READ  Esperto SWP sulla guerra in Ucraina: "il più brutale e il più spietato"

Il Cremlino ha annunciato una nuova offensiva

Venerdì scorso, il Cremlino ha detto che il presidente Vladimir Putin aveva ordinato di fermare l’avanzata delle truppe in Ucraina. Secondo un portavoce presidenziale, l’aspettativa era che ci sarebbero stati colloqui con il governo a Kiev. Tuttavia, ciò non è accaduto, quindi le truppe sarebbero avanzate di nuovo sabato. Il portavoce ha aggiunto che la Russia stava anticipando le sanzioni dei paesi occidentali e stava adottando misure per ridurre il loro impatto sull’economia.

Nella capitale ucraina, Kiev, una famiglia siede in una stazione della metropolitana che è stata utilizzata come rifugio per gli attacchi aerei.  (Fonte: dpa / Emilio Morenatti)Nella capitale ucraina, Kiev, una famiglia siede in una stazione della metropolitana che è stata utilizzata come rifugio per gli attacchi aerei. (Fonte: Emilio Morenatti / dpa)

I rapporti potrebbero anche essere deliberatamente fuorvianti: la Russia ha subito perdite significative sabato notte ed è stata in grado di fare pochi progressi nella cattura della capitale, Kiev. Tra le altre cose, si dice che diversi aerei siano stati abbattuti dall’esercito ucraino.

Lavrov: L’esercito ucraino deve arrendersi

Venerdì, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha tenuto colloqui a condizione che l’esercito ucraino si arrendesse. Secondo il Dipartimento di Stato americano, i colloqui con la Russia non riflettevano un autentico tentativo di trovare una soluzione diplomatica al conflitto.

“La diplomazia sotto tiro non è vera diplomazia, è diplomazia convincente, intimidazione sotto le spoglie di tattiche diplomatiche”, ha affermato il portavoce del ministero Nate Price. Per settimane, la Russia ha finto di voler negoziare con la comunità internazionale mentre si preparava a invadere l’Ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.