Le azioni peggiorano le perdite della settimana con l’escalation dell’invasione dell’Ucraina

  • Guadagna peso delle merci sull’euro
  • Le frecce accarezzavano l’area di correzione
  • Futures azionario di Wall Street più deboli

LONDRA (Reuters) – I titoli azionari hanno esteso le perdite per tutta la settimana venerdì mentre gli investitori si sono accumulati in titoli di stato e oro in cerca di copertura mentre esaminavano l’ultima volatilità nell’escalation dell’invasione russa dell’Ucraina, che includeva il sequestro di una massiccia centrale nucleare.

Metalli industriali, cereali e petrolio sono aumentati mentre le azioni asiatiche sono scese ai minimi di 16 mesi dopo la notizia di un incendio, che è stato poi spento, vicino a un impianto nucleare ucraino dopo uno scontro con le forze russe. Per saperne di più

In Europa, Stokes (.stoxx) L’indice delle 600 società è sceso dell’1,4% a 431 punti, toccando un nuovo minimo dell’anno con l’area di correzione standard, il che significa una diminuzione del 10% dai suoi massimi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Indice azionario MSCI All Country (.MIWD00000PUS) È sceso dello 0,6% a 686 punti, in calo di circa il 10% per l’anno.

Michael Hewson, analista capo dei mercati, ha affermato che con un aumento del tasso di 25 punti base da parte della Federal Reserve a fine mese, tutti i dati economici come i libri paga non agricoli statunitensi venerdì prima della campana di apertura a Wall Street sono stati ritirati. nei mercati CMC.

“Il mercato è così fortemente guidato dal rischio principale che i fondamentali non contano quasi al momento”, ha affermato Hewson.

Anche se i tassi di interesse statunitensi erano sulla buona strada per aumentare, gli investitori si sono ancora accumulati in titoli di stato in cerca di sicurezza, ha affermato.

READ  I prezzi del grano hanno raggiunto livelli record quando la guerra ha interrotto le esportazioni da Ucraina e Russia

“Hai rischi di inflazione in aumento, hai grandi dubbi su ciò che accadrà dopo sul fronte principale e il presidente russo che non esclude le armi nucleari – questo è uno sfondo molto tossico”, ha detto Hewson.

Il petrolio greggio è rimbalzato e l’alluminio ha toccato il record di $ 3.850 a tonnellata a Londra poiché l’escalation del conflitto in Ucraina ha portato a timori di pressioni sull’offerta del metallo da parte del principale produttore russo.

Il nichel ha toccato un massimo di 11 anni per ragioni simili.

“Le persone sono entrate in questa situazione pensando che le materie prime fossero già stanche di correre, ma la guerra ha appena aggiunto una nuova prospettiva di vita”, ha affermato Mike Kelly, capo del multi-asset globale di PineBridge Investments.

“La super inflazione è ciò che le persone temono e la migliore copertura per questo è l’energia e i metalli industriali”, ha affermato Mike Kelly, capo del multi-asset globale di PineBridge Investments.

Nei mercati valutari, l’euro ha perso ulteriore terreno ed è stato destinato a registrare la sua peggiore settimana rispetto al dollaro in quasi due anni, poiché la possibilità di un continuo aumento dei prezzi delle materie prime ha continuato a pesare sulle prospettive di crescita economica europea. Per saperne di più

I futures S&P 500 e Nasdaq sono scesi di circa lo 0,5%.

READ  Il Dipartimento di Giustizia fa causa per bloccare un accordo da 13 miliardi di dollari da parte del gruppo UnitedHealth
capitalizzazione del mercato azionario mondiale

Sudorazione asiatica

L’incendio scoppiato in un edificio di addestramento vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhya, la più grande del suo genere in Europa, durante i combattimenti tra le forze russe e ucraine, è stato successivamente estinto, hanno detto le autorità venerdì. Per saperne di più

Sebbene ciò abbia contribuito ad alleviare parte del panico iniziale che ha colpito i mercati asiatici, gli investitori rimangono molto preoccupati per il conflitto.

“I mercati sono preoccupati per le ricadute nucleari. Il rischio è che ci sia un errore di calcolo o una reazione eccessiva e che la guerra si prolunghi”, ha affermato Vasu Menon, direttore esecutivo della strategia di investimento presso OCBC Bank.

Il più ampio indice MSCI delle azioni dell’Asia Pacifica, escluso il Giappone (MIAPJ0000PUS.) È sceso dell’1,5% a 585,6, il livello più basso da novembre 2020, portando le perdite fino ad oggi al 7%.

I mercati azionari di tutta l’Asia erano in un mare di rosso, con il Giappone (.N225) Una perdita del 2,2%, Corea del Sud 1,1%, Cina (.SSEC) 0,9% e Hong Kong 2,5%, mentre l’Australia è merce pesante (.AXJO) È diminuito dello 0,6%.

Gli investitori hanno cercato un rifugio sicuro nei Treasury statunitensi, facendo scendere i rendimenti benchmark a 10 anni all’1,788%.

I prezzi del petrolio si sono rafforzati, con il mercato anche concentrato sulla possibilità che i produttori OPEC+, tra cui Arabia Saudita e Russia, aumenteranno la produzione da gennaio.

I futures sul greggio Brent per maggio sono saliti a $ 114,23 al barile, l’ultimo aumento dello 0,2% a $ 110,69. Giovedì il contratto è sceso del 2,2%.

Sul fronte dei dati economici, il rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti di venerdì dovrebbe mostrare un altro mese di forte crescita dell’occupazione, con l’ondata di contagio mutevole di Omicron COVID-19 in calo in modo significativo.

READ  Ogni Bitcoin aiuta: perché l'Ucraina chiede donazioni in criptovalute | Criptovaluta

Anche i prezzi dell’oro sono aumentati venerdì, puntando al miglior guadagno settimanale da maggio 2021. L’oro spot è aumentato dello 0,2% a $ 1.939.

Flussi di Global Bond Fund nella settimana terminata il 2 marzo
Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Anshuman Daga, Sikat Chatterjee e Sujata Rao; Montaggio di Edwina Gibbs e Sam Holmes

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.