Le azioni statunitensi e globali sono diminuite e i prezzi del petrolio sono aumentati quando Putin ha ordinato alle truppe di entrare in Ucraina

Anche Wall Street è scesa al ribasso quando i trader sono tornati dal fine settimana. Il daw (INDU) È sceso di quasi 300 punti o dello 0,8%. Il Standard & Poveri 500 (SPX) era in calo dello 0,6%, mentre Nasdaq (COMP) Capannone dello 0,7%.
In calo anche i mercati europei. Il FTSE 100 (UKX) È sceso dello 0,4% a Londra, mentre è sceso in Francia CAC 40 (CAC 40) caduta dello 0,8%. Germania Dax (Dax) È sceso dell’1,4%. Le azioni russe sono scese del 6,9%, dopo essere crollate di oltre il 10% lunedì, e il rublo è sceso rispetto al dollaro per la quarta sessione di negoziazione consecutiva.
Giappone Nikkei 225 (N225) È sceso dell’1,7% mentre la Cina Barca di Shanghai (schcombe) È diminuito dell’1%. Hong Kong Indice Hang Seng (HSI) È sceso del 2,7%, la più grande perdita giornaliera in cinque mesi.

“Sembra che la situazione potrebbe degenerare in modo significativo in qualsiasi momento e questo manterrà gli investitori al passo con i tempi”, ha scritto martedì Craig Erlam, analista di mercato capo di Oanda, in una nota di ricerca. “Potremmo essere sull’orlo di qualcosa di orribile che continua ad alimentare la negatività nei mercati”, ha aggiunto.

olio alto

L’escalation dell’incertezza sull’Ucraina si è riflessa nel forte aumento dei prezzi dell’energia. I futures sul greggio statunitense sono balzati del 5,4% a 95,65 dollari al barile. Il greggio Brent, il benchmark globale, è salito del 3,8% a 99,17 dollari al barile.

La Russia è uno dei maggiori produttori di petrolio al mondo. È anche una delle principali fonti di gas naturale.

READ  L'Ucraina afferma che la Russia vuole trascinare la Bielorussia in guerra, avverte del piano di invasione

Gli investitori temono che il conflitto in Ucraina possa limitare o fermare il flusso di gas russo verso l’Europa, rendendo molto più costosi il riscaldamento e l’illuminazione delle loro case. Secondo l’agenzia di dati Eurostat, nel 2020, la Russia rappresentava circa il 38% delle importazioni di gas naturale dell’UE.

La Germania, la più grande economia della regione, è particolarmente a rischio poiché si allontana dal carbone e dal nucleare. Così fanno l’Italia e l’Austria, che ricevono il gas attraverso i gasdotti che attraversano l’Ucraina.

È probabile che i paesi occidentali rispondano all’invasione russa dell’Ucraina con sanzioni punitive che potrebbero isolare le banche russe dal sistema finanziario globale e rendere difficile per il paese esportare petrolio e gas.

I titoli tecnologici cinesi hanno colpito

Martedì, le preoccupazioni per una rinnovata repressione tecnologica da parte di Pechino hanno inferto un duro colpo ad alcune delle più grandi società cinesi del settore.

L’indice Hang Seng Tech, che traccia le 30 maggiori società tecnologiche quotate della città, ha perso l’1,9%, in calo per il terzo giorno consecutivo.

Venerdì le autorità cinesi Pubblicate nuove regole Richiedi alle piattaforme di consegna di cibo di ridurre le commissioni di servizio che addebitano alle aziende. Martedì, la piattaforma di consegna di cibo online Meituan è scesa del 5%. Il titolo è sceso del 23% da venerdì.
Gruppo Alibaba (Baba), che possiede la piattaforma di consegna di cibo Ele.me, è in calo del 3%. Gigante dei social media e dei giochi Tencent (TCEHY) è diminuito fino al 3%. Ha chiuso in ribasso dello 0,1%. La società possiede anche una grande partecipazione in Meituan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *