Le forze russe si muovono entro 9 miglia dal centro di Kiev: modernizzare il Pentagono in Ucraina

Ecco cosa hanno detto giovedì i funzionari statunitensi sullo stato di guerra in Ucraina.

Ecco i punti salienti di ciò che un alto funzionario della difesa degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti giovedì:

I russi si stanno avvicinando a Kiev

Le forze russe più vicine al cuore di Kiev stanno arrivando da nord-ovest, nella zona dell’aeroporto di Hostomil. Da mercoledì, queste forze hanno combattuto per tre miglia, portandole a circa nove miglia dal centro, secondo il funzionario. L’aeroporto è solo a circa cinque miglia dove l’uccello vola dai confini della città.

Anche due linee parallele di avanzata da nord-est stavano facendo progressi nella loro incursione nella capitale, la più vicina di queste forze ora si trova a circa 25 miglia dal centro di Kiev.

Alcune forze russe provenienti da una di queste linee, emerse dalla città di Sumy, sembrano essersi rivolte a nord-est. Il funzionario ha affermato che il motivo del cambiamento non era chiaro.

Continuano i bombardamenti russi

Finora, ha detto il funzionario, le forze russe hanno lanciato più di 775 missili contro l’Ucraina. Questo è in aumento rispetto alla stima 710 di mercoledì.

Niente missili nazionali per l’Ucraina

READ  Il premier israeliano incontra Putin per discutere dell'Ucraina

Il funzionario ha affermato che al Pentagono non si è parlato di inviare sistemi Patriot in Ucraina, poiché per farli funzionare sarebbero necessarie le forze statunitensi sul campo.

“Non è un sistema con cui gli ucraini hanno familiarità. E come abbiamo chiarito, non ci saranno forze statunitensi che combatteranno in Ucraina”, ha affermato il funzionario.

Le altre opzioni di difesa aerea dell’Ucraina

Il funzionario ha affermato che l’assistenza alla sicurezza ha continuato a fluire in Ucraina, anche nelle ultime 24 ore.

Mentre gli Stati Uniti inviano le proprie armi anti-corazza e antiaeree, stanno anche lavorando con altri paesi per inviare materiali che gli Stati Uniti non hanno nel loro arsenale ma che possono essere utilizzati efficacemente dalle forze ucraine.

Alla domanda, il funzionario ha affermato che ciò includeva sistemi di difesa aerea “più avanzati” rispetto ai missili Stinger a spalla consegnati dagli Stati Uniti. Quindi, mentre il Pentagono ha rifiutato l’idea di inviare batterie di missili Patriot, potrebbe aiutare a facilitare il trasferimento o il rinnovo di sistemi simili su cui gli ucraini sono stati addestrati.

L’Ucraina utilizza pochi dei suoi aerei da combattimento

Il funzionario ha ribadito il rifiuto del Pentagono di una proposta polacca di trasferire la sua flotta di caccia MiG-29 in Ucraina utilizzando gli Stati Uniti come intermediario.

“Non sosteniamo una proposta per trasferire gli aerei sotto la nostra custodia e poi spostarli in Ucraina”, ha detto il funzionario.

Il ministero della Difesa considera l’invio di aerei una forma di supporto inferiore all’Ucraina, nonostante le richieste dei funzionari ucraini.

READ  L'ultima guerra in Ucraina: i ministri degli Esteri russo e ucraino si incontrano in Turchia

“Non pilotano molto i loro velivoli ad ala fissa su base giornaliera. Non stiamo esprimendo un giudizio qui, è solo un dato di fatto. Quello che stanno usando in modo molto efficace per rallentare l’avanzata russa, in particolare nel nord, è anche i sistemi missilistici terra-aria e i sistemi di difesa aerea portatili”, ha affermato il funzionario. …munizioni anti-corazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.