Media russi: la detenzione della star della WNBA Grenier è stata prorogata fino al 19 maggio

Un tribunale vicino a Mosca ha deciso di prolungare la detenzione della star della WNBA Britney Grenier fino al 19 maggio, secondo l’agenzia di stampa statale russa TASS.

Greiner è stata detenuta all’aeroporto di Mosca, secondo quanto riferito, a metà febbraio, dopo che le autorità russe hanno affermato che una perquisizione del suo bagaglio ha rivelato cartucce di sigarette elettroniche presumibilmente contenenti olio derivato dalla cannabis, che comportano una pena massima di 10 anni di carcere.

Il caso della 31enne Greiner, una delle giocatrici di basket femminili più popolari, arriva tra le accese tensioni tra Washington e Mosca per l’invasione russa dell’Ucraina.

“Il tribunale ha approvato la richiesta di indagine e ha esteso il periodo di detenzione per il cittadino statunitense Grenier fino al 19 maggio”, ha affermato la corte, secondo TASS.

L’ambasciata degli Stati Uniti a Mosca non ha risposto immediatamente alle chiamate dell’Associated Press in cerca di commenti.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha dichiarato martedì che il Dipartimento di Stato sta “facendo tutto il possibile per sostenere Britney Greiner a sostenere la sua famiglia, lavorando con loro per fare tutto il possibile, per vedere che sia trattata in modo appropriato e per chiedere il suo rilascio”. in breve. Ha notato considerazioni sulla privacy nel non fornire ulteriori dettagli.

Ekaterina Kalugina del Comitato regionale di monitoraggio pubblico, un comitato sostenuto dallo stato in Russia che monitora le condizioni dei prigionieri, ha detto a TASS che Greiner condivideva la sua cella con altri due detenuti accusati di reati di droga.

Kalugina ha detto che i compagni di cella di Greiner parlavano inglese e l’hanno aiutata a comunicare con il personale del centro di detenzione preventiva e a procurarsi i libri.

READ  Archeologia: il seme n. 1 impostato per la selezione domenica dopo che KS in ritardo è balzato alla serie n. 1

“L’unico problema oggettivo è l’altezza del giocatore di basket”, TASS cita Kalugina dicendo del Greiner 6 piedi-9. “Ovviamente, i letti nella prigione sono per qualcuno di statura più bassa.”

Griner ha vinto due ori olimpici con gli Stati Uniti, un campionato WNBA con Phoenix Mercury e un campionato nazionale a Baylor. Lei è una star tutte e sette le volte. La stagione WNBA inizia il 6 maggio.

Era una delle dozzine di giocatori WNBA che hanno giocato in Russia o Ucraina la scorsa stagione. Tutti tranne Greiner se ne sono andati dall’invasione russa dell’Ucraina.

Greiner ha giocato in Russia negli ultimi sette anni in inverno e ha guadagnato più di $ 1 milione a stagione, più di quattro volte il suo stipendio dalla WNBA. Ha giocato l’ultima volta per la sua squadra russa UMMC Ekaterinburg il 29 gennaio prima che il campionato si prendesse una pausa di due settimane all’inizio di febbraio per i tornei di qualificazione alla Coppa del Mondo FIBA. È stata arrestata a Mosca al suo ritorno in Russia.

L’ex segretario di Stato americano Hillary Clinton si è unita a un crescente gruppo di familiari, amici e funzionari che ne chiedevano il rilascio insieme ad a Tweet “Britney Free” Mercoledì.

Non è chiaro quanti progressi siano stati compiuti nel caso perché il gruppo Griner ha cercato in silenzio di lavorare per il suo rilascio e si è rifiutato di parlare pubblicamente da quando il suo arresto è stato annunciato all’inizio di questo mese.

La moglie di Greiner, Cheryl, ha ringraziato tutti per il supporto ma non ha detto altro sui social media.

“Ognuno ha una strategia per fare di meno e premere di più in privato dietro le quinte”, ha detto mercoledì il commissario della WNBA Kathy Engelbert all’Associated Press. È la strategia che ottieni dal Dipartimento di Stato e dall’amministrazione. È la nostra priorità numero uno parlare con il suo agente e gli strateghi”.

READ  LeBron James ha utilizzato l'All-Star Weekend per avvisare i Los Angeles Lakers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.