Netflix cerca di limitare la condivisione gratuita della password tra le famiglie

La piattaforma di streaming Netflix ha annunciato mercoledì piani per limitare la condivisione di password gratuite tra diverse famiglie di utenti, a partire da tre paesi dell’America centrale e meridionale.

nella situazione attuale Mercoledì, Netflix ha dichiarato che inizierà a testare nuovi modi per assicurarsi che gli utenti che condividono un account con famiglie diverse paghino costi aggiuntivi.

“Abbiamo sempre reso facile per le persone che vivono insieme condividere il proprio account Netflix, con funzionalità come profili separati e streaming multiplo nel nostro piano Standard e Premium. Sebbene questi programmi fossero estremamente popolari, hanno anche creato un po’ di confusione”, Netflix “Di conseguenza, gli account vengono condivisi tra le famiglie, influenzando la nostra capacità di investire in nuovi fantastici programmi TV e film per i nostri membri.”

Il servizio di streaming ha affermato che i membri sono sui loro sitiI piani Standard e Premium potranno aggiungere account secondari per un massimo di due persone con cui non convivono, fornendo loro i propri profili e password.

“Comprendiamo che le persone hanno molte opzioni per l’intrattenimento, quindi vogliamo assicurarci che tutte le nuove funzionalità siano flessibili e utili per i membri, i cui abbonamenti finanziano tutti i nostri fantastici programmi TV e film”, ha aggiunto il servizio di streaming nella sua dichiarazione.

Netflix ha dichiarato che lancerà le nuove funzionalità in Cile, Costa Rica e Perù nelle prossime settimane.

“Lavoreremo per comprendere i vantaggi di queste due caratteristiche per i membri di questi tre paesi prima di apportare modifiche in altre parti del mondo”, ha aggiunto.

Netflix ha precedentemente testato una funzione che invitava gli utenti con password a reinserire le proprie credenziali nel tentativo di incoraggiarli a crearne di proprie. NBC News se ne accorse.

READ  Il Dipartimento di Giustizia fa causa per bloccare un accordo da 13 miliardi di dollari da parte del gruppo UnitedHealth

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto