Ryan Coogler parla dopo che la polizia lo ha arrestato ingiustamente

Il manager di “Black Panther” ad Atlanta, stava cercando di prelevare $ 12.000 dal suo conto Bank of America. Il cassiere ha ricevuto un avviso sul suo conto, secondo un rapporto della polizia ottenuto dalla CNN, perché l’importo ha superato i 10.000 dollari. La cassiera ha informato il suo capo che credeva che Coogler stesse cercando di rapinare la banca ed è stato chiamato il 911.

Secondo il rapporto, Coogler ha scritto una nota sul retro della ricevuta di prelievo, affermando di voler rendere segretamente conto del denaro, dato l’importo.

Quando è arrivata la polizia, due colleghi di Coogler, che lo stavano aspettando in un’auto parcheggiata fuori dalla banca, sono stati arrestati e posti nel retro di un’auto della polizia. Kogler è stato messo in manette mentre la polizia indagava sulla chiamata. Il rapporto della polizia affermava che era stato rilasciato poco dopo che la sua identità era stata verificata.

“Questa situazione non sarebbe mai dovuta accadere”, ha detto Coogler in una nota. “Tuttavia, Bank of America ha lavorato con me e l’ha affrontata con sua soddisfazione e siamo andati avanti”. diverso.

La CNN ha contattato un rappresentante di Coogler per un commento.

“Siamo profondamente dispiaciuti per questo incidente. Non sarebbe mai dovuto accadere e ci scusiamo con il signor Coogler”, ha dichiarato la Bank of America in una dichiarazione alla CNN.

Coogler era in Georgia al momento dell’incidente, lavorando alla produzione di “Black Panther: Wakanda Forever”, un sequel dei suoi film di successo del 2018.

L’uscita del film è prevista per novembre.

READ  Il botteghino di Batman raggiunge i 100 milioni di dollari nel weekend di apertura - Scadenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.