Trattative terminate: Russia e Ucraina si accordano per ulteriori colloqui

D.I negoziati per un cessate il fuoco tra Russia e Ucraina si sono conclusi senza alcun progresso. Ma dovrebbero esserci più colloqui. Le due parti in conflitto hanno annunciato lunedì di aver concordato un secondo round di colloqui.

“Torneremo nelle capitali per consultazioni”, ha detto ai giornalisti il ​​consigliere ucraino Mikhail Podoliyak dopo un incontro al confine bielorusso-ucraino. Entrambe le parti hanno identificato una serie di questioni chiave che devono essere affrontate in “alcune decisioni”. Non ha fornito dettagli. Il secondo round si svolgerà “presto” al confine polacco-bielorusso, ha affermato Vladimir Medinsky, capo della delegazione russa.

I negoziati sono iniziati nel pomeriggio sul confine ucraino-bielorusso. La delegazione russa era guidata dall’inviato speciale del Cremlino Vladimir Medinsky. David Arakamiya, capo della fazione presidenziale, guidava la squadra ucraina.

Il presidente Volodymir Zelenskyy era scettico in anticipo: “Non credo alla fine di questo incontro, ma ci proveremo”. Il suo ufficio ha affermato che l’obiettivo dei colloqui era un cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe russe dall’Ucraina. Secondo i rapporti ucraini, questo include le aree separatiste in Crimea e nel Donbass, che sono state annesse dalla Russia dal 2014.

Parte ucraina e russa in trattative in Bielorussia

Parte ucraina e russa in trattative in Bielorussia

Fonte: dpa / Sergei Kholodilin

Lunedì il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato alle forze armate di continuare la sua offensiva contro i vicini nonostante i colloqui. I combattimenti continuarono senza sosta, con entrambe le parti che rivendicarono la vittoria. Questo non può essere verificato in modo indipendente.

Continuare a leggere

30 settembre 2016 World CR Ulf Poschardt Foto: Claudius Pflug / Berlino

Il giorno prima dei colloqui di pace, un ambasciatore russo si è scusato per l’attacco russo. Secondo il Washington Post, ciò è accaduto domenica all’Intergovernmental Panel on Climate Change.

Secondo i partecipanti, il capo della delegazione russa Olek Anisimov ha dichiarato: “Mi scuso a nome di tutti i russi che non hanno potuto impedire questo conflitto”.

Lo scienziato del clima alla conferenza delle 195 nazioni ha aggiunto che non tutti i russi che sanno cosa sta succedendo possono vedere alcuna giustificazione per questo attacco. Anisimov ha affermato di aver apprezzato la delegazione ucraina per aver partecipato ai colloqui sul clima nonostante la guerra nel loro paese.

Colpo dall'alto Scontro tra Ucraina e Russia

Una madre con il suo bambino alla periferia di Kiev attaccata dalle truppe russe

Credito: AFP / DANIEL LEAL

Inoltre, domenica Selenskyj ha telefonato con il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sul possibile accesso dell’Ucraina all’UE e sulla situazione nel paese. “Abbiamo parlato di decisioni ferme per rafforzare le capacità di sicurezza dell’Ucraina, l’assistenza macrofinanziaria e l’adesione dell’Ucraina all’Unione europea”, ha twittato Zelenskyy lunedì sera.

Continuare a leggere

In questa foto fornita dall'Ufficio Stampa del Presidente dell'Ucraina, il Presidente dell'Ucraina Volodymyr Zhelensky si rivolge alla popolazione del Paese.  Le truppe russe hanno lanciato un'attesa offensiva contro l'Ucraina.  +++ Radio immagine DPA +++

Domenica, Van der Leyen ha parlato a sostegno dell’adesione dell’Ucraina all’Unione europea. Quando un giornalista di Euronews gli ha chiesto di aggiungere il Paese alla comunità, ha detto: “Nel tempo, ci appartengono davvero. Sei uno di noi, ti amiamo.

Lunedì sera, Selenskiz ha dichiarato di aver invitato anche il primo ministro britannico Boris Johnson e il presidente polacco Andrzej Duda sull’attuale situazione della sicurezza in Ucraina.

È qui che è possibile trovare contenuti di terze parti

Per comunicare o visualizzare contenuti di terze parti, abbiamo bisogno del tuo consenso.

Biden prevede di cambiare la conferenza con gli alleati

Lunedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden terrà colloqui con alleati e partner. Secondo il programma della Casa Bianca, la Conferenza di conversione CET è prevista per le 17:15.

La nomina affermava che avrebbe “discuteto i recenti sviluppi relativi all’invasione russa dell’Ucraina e avrebbe coordinato la nostra risposta congiunta”. Ulteriori informazioni sui partecipanti non sono state riportate nell’annuncio.

Continuare a leggere

George Marchevsky è entusiasta della fine di Nort Stream 2

Sarà lunedì New York Ulteriore assemblea legislativa Il ONU Discuti dell’attacco russo. I paesi europei, insieme a Kiev, hanno redatto una risoluzione che condanna fermamente l’invasione della Russia. La Russia non può esercitare il suo potere di veto in quest’Aula, come ha fatto nel Consiglio di Sicurezza, ma non è limitata dalle risoluzioni dell’Assemblea Generale.

Vuole nel frattempo Francia In un altro Sessione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell’ONU Lunedì campagna per il cessate il fuoco e l’accesso illimitato agli aiuti umanitari.

Lavrov non può andare a Ginevra

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov potrebbe non essere in grado di partecipare alla riunione del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra a causa del divieto ai voli russi nello spazio aereo dell’UE. Secondo le agenzie TASS e Interfax, la portavoce del ministero degli Esteri Maria Zakharova ha detto domenica sera alla televisione di stato russa che il Segretariato delle Nazioni Unite non poteva garantire la partecipazione della delegazione russa.

Continuare a leggere

Grazie al suo National Prosperity Fund, il presidente russo Vladimir Putin ha sorriso bene nonostante la guerra e le sanzioni.

Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani si riunisce lunedì a Ginevra per la sua regolare sessione primaverile. Lavrov è stato il primo nell’elenco degli oratori di martedì. Al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, 47 paesi sono eletti dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite per un mandato di tre anni per affrontare la situazione dei diritti umani nel mondo. Attualmente comprende la Russia e altri quattro membri permanenti del Consiglio di sicurezza, oltre a Ucraina e Germania.

READ  Mandato Putin vor Kriegsgefahr bei Nato-Mitgliedschaft der Ukraine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.