Ultime notizie sulla Russia e la guerra in Ucraina

Il sindaco di Kiev ha affermato che 4 bambini sono rimasti feriti in un attacco aereo sulla capitale ucraina

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko parla con i media vicino a un condominio bombardato dall’esercito russo il 14 marzo 2022.

soba immagini | Razzo leggero | Getty Images

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha dichiarato venerdì mattina che una persona è stata uccisa in attacchi aerei sulla capitale, mentre 19 persone, tra cui quattro bambini, sono rimaste ferite.

I servizi di emergenza statali ucraini avevano già confermato la morte di un civile venerdì mattina, affermando in una dichiarazione che un incendio è scoppiato in un condominio di cinque piani nel distretto di Podil dopo che l’edificio è stato colpito da un missile.

Klitschko ha aggiunto nella sua dichiarazione che sei case, un asilo e una scuola sono state danneggiate dai bombardamenti.

– Chloe Taylor

Il Giappone annuncia nuove sanzioni contro la Russia

Venerdì il Ministero degli Affari Esteri e del Commercio giapponese ha annunciato congiuntamente che Tokyo imporrà sanzioni a 15 individui russi e nove organizzazioni.

La mossa porterà il numero di individui russi sanzionati dal Giappone a 76 e il numero di organizzazioni a 12.

Le altre 15 persone includono il segretario stampa del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, il vice ministro della Difesa Alexei Krivoruchko, l’amministratore delegato di Rosoboronexport Alexander Mikheev e Suleiman Karimov, proprietario del gruppo finanziario e industriale Nafta.

Altre organizzazioni includono Rosneft Aero, United Shipbuilding Corporation e Kurganmashzavod.

– Chloe Taylor

Il funzionario afferma che l’attacco a Leopoli mostra che la Russia è “in guerra con la popolazione ucraina”

Il 18 marzo 2022 si alza il fumo dopo un’esplosione nella città ucraina occidentale di Leopoli.

Yuri Dyachin | AFP | Getty Images

Un funzionario ucraino ha affermato che le forze ucraine hanno abbattuto alcuni missili russi lanciati dal Mar Nero verso Leopoli venerdì mattina presto.

Ma alcuni missili hanno aggirato le difese ucraine e hanno colpito una fabbrica di riparazione di aerei alla periferia della città.

“Oggi c’è stato uno sciopero per la città di Leopoli”, ha dichiarato Maxim Kozytsky, governatore della regione ucraina di Leopoli, in una nota. Condivisione Facebook Tradotto da NBC News. “L’allerta aerea ha funzionato e le forze armate hanno agito. Alcuni dei missili lanciati dal Mar Nero sono stati abbattuti. Quattro di loro hanno colpito, come sapete, la fabbrica di riparazione di aerei”.

Leopoli, situata nell’Ucraina occidentale, non è ancora stata teatro di ostilità attive, poiché molti rifugiati si stanno riversando in città per sfuggire al conflitto in altre parti del paese.

READ  Le forze russe si muovono entro 9 miglia dal centro di Kiev: modernizzare il Pentagono in Ucraina

Kozetsky ha detto che una persona è stata ferita nel raid di venerdì e nessuno è stato ucciso.

Ha osservato che la regione di Leopoli attualmente “non ha strutture militari operative … affatto”, osservando che ciò significa che la Russia sta deliberatamente prendendo di mira i civili.

“Questo è un attacco alla città di Lviv, il centro umanitario, che ora ospita almeno 200.000 sfollati che hanno già lasciato la guerra”, ha detto Kozetsky. “L’attacco del nemico alla città di Leopoli è ancora una volta una conferma che non sono in guerra con l’esercito ucraino, ma sono in guerra con la popolazione: donne, bambini, immigrati. Non hanno nulla di sacro”.

Un portavoce del governo russo non è stato immediatamente disponibile per un commento quando è stato contattato dalla CNBC.

Cloe Taylor

Il regolatore britannico vieta le trasmissioni sul canale russo RT nel Regno Unito

Il sito di notizie in lingua inglese russa RT è “destinato a un pubblico occidentale, quindi ciò che viene mostrato su RT non è ciò che viene detto in Russia”, ha affermato Jeremiah Fowler di Security Discovery.

Lionel Bonaventura | AFP | Getty Images

Il regolatore televisivo britannico Ofcom ha revocato la licenza di RT per trasmettere nel Regno Unito con effetto immediato.

Ofcom ha dichiarato venerdì mattina di non considerare il licenziatario di RT, ANO TV Novosti “idoneo e appropriato a detenere una licenza di trasmissione britannica”. La decisione è arrivata nel mezzo di 29 indagini in corso sull’imparzialità di RT News e sulla copertura degli affari correnti dell’invasione russa dell’Ucraina.

“Consideriamo la portata e la natura potenzialmente grave delle questioni sollevate durante un periodo così breve di notevole preoccupazione, in particolare considerando il track record di conformità di RT, che ha visto il canale multato di £ 200.000 per passate violazioni della neutralità”, ha affermato Ofcom in una nota. .

Queste preoccupazioni hanno spinto Ofcom ad avviare un’indagine separata per verificare se ANO TV Novosti dovesse mantenere la sua licenza.

“Questa indagine ha tenuto conto di una serie di fattori, incluso il rapporto di RT con la Federazione Russa”, ha affermato Ofcom. “[The investigation] Mi sono reso conto che RT è finanziato dallo stato russo, che di recente ha invaso uno stato sovrano vicino”.

L’organizzazione ha anche affermato di aver preso in considerazione nuove leggi in Russia che “criminalizzano efficacemente qualsiasi stampa indipendente che si discosta dalla narrativa delle notizie dello stato russo, in particolare in relazione all’invasione dell’Ucraina”.

READ  parere | Putin ha messo in guardia l'Occidente contro l'espansione della NATO. Ora in Ucraina recitazione.

Ofcom ha concluso: “Riteniamo che a causa di queste restrizioni, sembra impossibile per RT rispettare le regole di dovuta neutralità delle nostre regole di trasmissione”.

RT attualmente non trasmette nel Regno Unito dopo che le sanzioni dell’UE hanno interrotto le sue trasmissioni in Gran Bretagna.

La vicedirettore capo di RT Anna Belkina ha dichiarato alla CNBC in una dichiarazione inviata via e-mail che la decisione di Ofcom descriveva l’autorità di regolamentazione come “nient’altro che uno strumento di governo”.

“Ignorando il record completamente pulito di RT per quattro anni consecutivi e dichiarando ragioni puramente politiche direttamente correlate alla situazione in Ucraina, Ofcom ha erroneamente giudicato RT non ‘idonea e appropriata’ e quindi ha privato il pubblico britannico dell’accesso alle informazioni”, ha affermato Belkina .

– Chloe Taylor

Guarda: la CNBC dà uno sguardo dall’interno alle operazioni della NATO nell’Europa orientale

Silvia Amaro della CNBC riferisce dalla base militare di Tapa in Estonia – a circa 70 miglia dal confine russo – dove le truppe dei paesi della NATO sono state dispiegate sulla scia dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

L’Ucraina apre 9 corridoi umanitari

Un soldato delle forze filo-russe passa davanti a una fila di auto con sfollati che lasciano la città portuale meridionale assediata di Mariupol, Ucraina, 17 marzo 2022.

Aleksandr Armošenko | Reuters

Il vice primo ministro ucraino Irina Verychuk ha annunciato che venerdì verranno aperti nove corridoi umanitari in Ucraina per consentire l’evacuazione dei civili e l’importazione di rifornimenti vitali.

I programmi di venerdì includono rotte da Mariupol, Sumy e dai villaggi di Krasnopilia e Velika Pisarevka.

Vereshuk ha detto che le autorità stanno lavorando per organizzare l’assistenza umanitaria per la regione di Kherson. Kherson, una delle principali città dell’Ucraina meridionale, Divenne la prima grande città ucraina ad essere occupata dalle forze russe anticipo questo mese.

Da allora, i residenti della città sono scesi in piazza in diverse occasioni per protestare contro l’occupazione russa.

– Chloe Taylor

Una persona è stata uccisa in un attacco aereo a Kiev, secondo i funzionari

I missili hanno colpito la città occidentale di Leopoli

Il sindaco di Lviv ha dichiarato, venerdì, che diversi missili sono caduti su un centro di riparazione di aerei alla periferia di Lviv, nell’Ucraina occidentale.

L’attacco indica che le forze russe continuano ad espandere la loro offensiva. Molti ucraini sono fuggiti dalle loro case altrove nel paese per la città relativamente sicura di Leopoli. Il sindaco della città, Andrei Sadovy, è stato costretto ad agire per impedire ai proprietari di aumentare gli affitti mentre i rifugiati si riversavano in città.

In una serie di post di Telegram venerdì mattina, Sadovyi ha affermato che i missili russi avevano colpito l’area vicino all’aeroporto di Leopoli.

“Diversi missili hanno colpito la stazione di riparazione degli aerei. Gli attacchi hanno distrutto i suoi edifici”, ha detto. “Il lavoro attivo alla stazione è stato precedentemente interrotto, quindi ora non ci sono vittime. I soccorritori e le relative strutture stanno lavorando sul sito”.

Ha anche spiegato che l’aeroporto stesso non è stato ferito.

I giornalisti della NBC a terra a Leopoli hanno detto che un allarme aereo è scattato in città poco dopo le 6:00 ora locale e tre esplosioni sono state udite dalla periferia della città intorno alle 6:25.

– Chloe Taylor

Leggi la precedente copertura in diretta della CNBC qui:

I media statali cinesi continuano a incolpare gli Stati Uniti prima della chiamata di Xi-Biden

Giovedì, i media ufficiali cinesi hanno annunciato che il presidente cinese Xi Jinping e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parleranno venerdì sera, ora di Pechino. I rapporti non menzionavano specificamente l’Ucraina.

In vista dell’appello, i media statali cinesi si erano allontanati dalla copertura principalmente filo-russa della guerra in Ucraina. Anche Qin Gang, l’ambasciatore cinese negli Stati Uniti, ha detto in anticipo in un articolo d’opinione per il Washington Post mercoledì che il conflitto non è positivo per la Cina e che Pechino avrebbe cercato di prevenirlo se lo avesse saputo in anticipo.

Ma uno dei coerenti I messaggi dei media statali si sono bloccati per incolpare gli Stati Uniti A peggiorare le tensioni.

Il People’s Daily, il quotidiano ufficiale del Partito Comunista Cinese, ha pubblicato venerdì un titolo sull’imminente chiamata di Xi-Biden sulla prima pagina del suo sito web. Diverse righe sottostanti erano il titolo di un editoriale che incolpava gli Stati Uniti di aver aderito al doppio standard.

– Evelyn Cheng

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.